James T. Farrell

Studs Lonigan

Traduzione di: Giuliana Villa
Pagine: 240
Formato: 14×21
Edizione: Brossura con bandelle
Prezzo: € 22,00
Isbn: 9788894192001

Spedizione gratuita in Italia

ACQUISTA IL LIBRO

Ogni copia venduta finanzia con € 4,00 il progetto

Icona-donazioneRadio Freccia Azzurra

Iscriviti e ricevi subito il 15% di sconto

L'iscrizione è gratuita
Ti avviseremo solo quando pubblicheremo nuovi contenuti
Non preoccuparti, saremo discreti. Non invieremo pubblicità
Acconsento al trattamento dei miei dati personali in conformità al D.Lgs 196/2003.

Il romanzo

Il quattordicenne William, in arte Studs, trascorre le sue giornate nei quartieri malfamati di Chicago, all’angolo tra la Cinquantottesima e Indiana Avenue, dove lui e la sua banda fumano di nascosto, scoprono il sesso e proteggono il territorio dalle incursioni dei nemici italiani ed ebrei. Coraggioso, intelligente, forte e abile con i pugni e il coltello, si è conquistato il titolo di duro del quartiere dopo aver sconfitto in un memorabile duello il rivale Weary Reilley. La vocazione di Studs però non è la violenza, ma la ricerca continua di una via di fuga in un mondo che non esiste, creato dalla sua fantasia, impenetrabile e straniante. Sotto la corazza che cerca di tenere indosso più che può, Studs, il duro, nasconde agli occhi del mondo la sua fragilità emotiva, la tenerezza e l’amore profondo per Lucy, una compagna di scuola, inseguita con timidezza e paura.

Figlio di immigrati irlandesi, con un padre burbero appassionato di baseball e una madre che sogna di vederlo con l’abito da prete, il giovane, incapace di trovare una sua identità, finirà per rimanere imprigionato nei suoi sogni di grandezza.

Pubblicato per la prima volta nel 1932, Studs Lonigan è il primo romanzo di una trilogia inserita dalla Modern Library al 29° posto nella lista dei migliori 100 romanzi della letteratura americana del Ventesimo secolo. James T. Farrell, autore di culto, fu molto apprezzato e amato da scrittori come Kurt Vonnegut, Norman Mailer e Tom Wolfe, che definirono la sua opera fonte ispiratrice della loro vita artistica.

Condividilo con i tuoi amici

whatsapp sharefacebook sharetwitter shareemail

James T. Farrell

Chicago, 27 febbraio 1904
New York, 22 agosto 1979

Scrittore e giornalista americano noto per essere stato uno dei più importanti rappresentanti della scuola di Chicago. Nato da una famiglia povera di immigrati irlandesi, trascorre l’infanzia con i nonni paterni nei quartieri malfamati del South Side di Chicago, luoghi che saranno fonte d’ispirazione per tutta la sua opera letteraria. Dopo aver interrotto gli studi universitari, si trasferisce a Parigi e poi definitivamente a New York dove, nel 1932, riuscirà a far pubblicare Studs Lonigan, il primo romanzo di una trilogia che gli assicurerà un grande successo, diventando un riferimento per molti scrittori americani.
Criticato per le sue posizioni politiche e per aver mostrato nelle sue storie ritratti di una classe media, spiritualmente povera e dotata di un linguaggio così vicino alla realtà da essere percepito come razzista, Farrell finirà per essere dimenticato dal grande pubblico e snobbato dalla critica. Ma nonostante questo continuerà a scrivere in modo ossessivo fino al giorno della sua morte, lasciando in eredità un’opera complessiva di cinquanta libri tra romanzi, racconti, saggi e poesie. Tra questi ricordiamo, oltre ai due volumi conclusivi della trilogia Studs Lonigan (The Young Manhood of Studs, 1934 e Judgment Day, 1935), la tetralogia dedicata al personaggio di Danny O’Neill (1936-1953).

Rassegna stampa

Kurt Vonnegut

«Questo è ciò che ha fatto per me e per molti altri come me quando ero molto giovane: attraverso i suoi libri mi ha mostrato che era perfettamente normale, e forse anche utile e bello, raccontare com’è davvero la vita… Continua a leggere 

Frank McCourt

«Non so nemmeno perché mi sta aiutando, e l’unica cosa che mi viene è: grazie, caporale. Lui risponde che sono un bravo ragazzo e non solo, mi farà leggere pure il suo libro preferito. Si tratta di un tascabile tutto squinternato… Continua a leggere 

Ernest Hemingway

«Il primo libro di Farrell su Studs Lonigan aveva delle parti meravigliose e dava un bel quadro dell’orrore dei quartieri del South Side di Chicago».

Fernanda Pivano

«Quando l’America, nel tentativo di riprendersi dalla crisi del 1929, frugò in tutte le cause che potevano aver suscitato la catastrofe e iniziò a produrre una narrativa… Continua a leggere 

Norman Mailer

«Ho letto Studs Lonigan quando ero solo una semplice matricola a Harvard e mi ha cambiato la vita. Mi ha fatto capire che si possono scrivere libri che raccontano la storia… Continua a leggere 

Per ogni copia venduta, ideafelix finanzia con € 4,00 il progetto:

Radio Freccia Azzurra

Nelle scuole di Roma e Padova, una web-radio condotta dai bambini per imparare a comunicare e inventare una scuola diversa.
A cura dell’Associazione Matura Infanzia
e Circolo Gianni Rodari Onlus

VAI AL PROGETTO
La montagna ci cade addosso di Charles-Ferdinand Ramuz

La montagna ci cade addosso

€ 20,00

Scritto nel 1934, questo è il capolavoro di Charles-Ferdinand Ramuz, scrittore svizzero, considerato da Céline uno dei pochi autentici autori in lingua francese.

VAI AL LIBRO

Ogni copia venduta finanzia con € 4,00 il progetto

Icona-donazioneRadio Freccia Azzurra