Piattaforme aeree: tutto quello che c’è da sapere

Le piattaforme aeree sono delle attrezzature che permettono di elevare e stazionare in quota gli addetti al lavoro ed anche dei carichi, a seconda del modello di piattaforma aerea utilizzato.

 

In generale, questi strumenti trovano impiego in molteplici settori perché sostituiscono ponteggi e trabattelli che di fatto sono più complessi da montare, meno efficienti se si tratta di sollevare dei pesi ed anche meno sicuri per gli operatori.

 

Le piattaforme aeree sono spesso utilizzate nel settore edile quando si presenta la necessità di effettuare ristrutturazioni o riparazioni sulle facciate degli edifici, soprattutto se sono particolarmente sviluppati in altezza.

 Anche per quanto riguarda traslochi e pulizie, queste macchine sono particolarmente efficaci perché permettono di sollevare anche merci fragili senza che subiscano bruschi movimenti.

Inoltre, grazie alla versatilità che le caratterizza, le piattaforme aeree vengono impiegate anche nel settore dell’intrattenimento, soprattutto per allestire palchi o set cinematografici o ancora nell’ambito dello stoccaggio e della distribuzione.

Lo stesso discorso vale per l’ambito energetico che infatti si avvale di questi macchinari per la costruzione e la manutenzione di centrali eoliche, petrolifere, elettriche e tanto altro.

 

Tipologie di piattaforme aeree

 

Ovviamente le piattaforme aeree non sono tutte uguali tra loro e dato l’ampio utilizzo che ne viene fatto, per i più disparati motivi, le tipologie in commercio sono tante, ognuna con determinate peculiarità che appunto la rendono più idonea ad un settore anziché ad un altro.

Vediamo le principali.

 

· Piattaforme aeree autocarrate

 

Si tratta di veri e propri veicoli indipendenti, ragion per cui si prediligono quando occorre spostarsi, magari all’interno di un posto di lavoro come ad esempio una fabbrica ed anche su strada, essendo dotati di targa.

Sul retro di queste piattaforme aeree ci sono uno o più bracci idraulici ed estendibili e i modelli più grandi possono estendersi oltre 50 metri.

 

 

· Piattaforme aeree semoventi

 

Queste piattaforme aeree sono caratterizzate dalla presenza di ruote e di un braccio telescopico che consentono alla macchina di muoversi in maniera multidirezionale.

Generalmente vengono adoperate per sollevare persone e carichi contenuti.

 

· Piattaforme aeree verticali

 

Le piattaforme aeree verticali si distinguono in elettriche e Diesel a seconda della tipologia di alimentazione.

Sono entrambe formate da un carro, un componente di elevazione verticale a pantografo idraulico ed un vano per il personale, dotato di comandi della macchina.

I due modelli si differenziano anche perché i Diesel spesso raggiungono altezze più importanti e lavorano meglio anche su terreni più duri e difficili.

 

· Piattaforme aeree cingolate ragno

 

Queste piattaforme prendono il nome dalla loro particolare forma conferita dalla presenza di quattro stabilizzatori articolati collegati ad un telaio di base.

Alla base della macchina ci sono cingoli o ruote in gomma che garantiscono una maggiore aderenza al suolo e per questo vengono utilizzati in caso di terreni irregolari.

I molteplici stabilizzatori, invece, rendono la piattaforma perfetta per effettuare lavori sui luoghi con difficile accesso.

 

Dove trovare le piattaforme aeree

 

Per chi fosse interessato all’acquisto di piattaforme aeree, la scelta è davvero vasta.

Sono tante le aziende specializzate che si occupano della vendita di macchine nuove ed usate.

Una di queste è raggiungibile attraverso il sito www.centroelevatori.com in cui è presente una vasta gamma di prodotti tra cui scegliere.

Centro elevatori si occupa da oltre vent’anni di piattaforme aeree ed attraverso il sito web è possibile ricevere tutte le informazioni utili all’acquisto del modello più idoneo all’utilizzo che se ne intende fare.