Piccoli elementi per grandi imprese

Ognuno di noi osservando grandi edifici, costruzioni edili, navi, ponti o anche semplicemente il mobilio della propria abitazione è abituato a soffermarsi particolarmente sui rivestimenti esterni, sugli elementi più rilevanti e fatiscenti. Eppure, gli elementi portanti di queste magnifiche opere sono ben altri e si trovano al riparo dagli indiscreti occhi dei curiosi.

Di che elementi stiamo parlando?. Ebbene, si tratta di oggetti generalmente poco interessanti, ma estremamente necessari per una vastissima gamma di settori industriali: viti, bulloni e tiranti.

Per informare brevemente i lettori meno esperti delineiamo una distinzione tra i tre mettendone in luce gli aspetti più interessanti, spesso sconosciuti alle persone che non hanno a che fare con questi settori lavorativi.

VITI
Le viti sono piccoli organi filettati di forma cilindrica utilizzati nell’industria meccanica o edile per unire tra loro più elementi. La loro particolarità consiste nel fatto che sono in grado di trasformare il moto circolare in moto rettilineo, grazie al cosiddetto principio del cuneo o piano inclinato. Le viti sono in generale destrorse, cioè il senso dell’avvitamento è quello orario, mentre quello dello svitamento è ovviamente quello opposto.

Esistono molti tipi di viti: la più comune è la vite semplice, la quale si avvita nel materiale da fissare attraverso un filetto complementare e necessita di un foro dal quale cominciare ad avvitarsi. Vi è poi la vite autofilettante, la quale è capace di avanzare in modo spontaneo durante l ‘avvitatura. Non dimentichiamo però la vite ad anello, che munita di un occhiello ad un’estremità e della filettatura all’estremità opposta è utilizzata per fissare dei cavi agli oggetti. Le viti si distinguono per dimensioni in base a lunghezza e diametro, infatti, per assicurarsi un fissaggio efficace la lunghezza della vite deve essere il doppio della parte da bloccare.

Altrettanto importante è anche il materiale: per costruire mobili in legno sono solitamente usate viti in ottone mentre per elementi in metallo si usano invece viti in acciaio (per prevenire la ruggine). Per questo motivo le aziende che si occupano di fornire viti ai loro partner commerciali si informano specificamente sulle necessità del cliente in base al campo d’applicazione e realizzano filettature e dimensioni specifiche su richiesta.

Vi invitiamo a visitare il sito dell’azienda IPL al link https://www.ipl-plus.it per esplorare il campo di applicazione di questi piccoli oggetti così importanti.

BULLONI
I bulloni sono elementi di giunzione smontabili e sono costituiti essenzialmente da 2 parti: la vite , detta elemento maschio e il dado o controrivetto, detto elemento femmina. Qual è il vantaggio del bullone rispetto alla vite? Semplicemente il bullone permette, in primo luogo di unire non solo due ma più parti (nel caso esse fossero realizzate per quel tipo di assemblaggio), in secondo luogo il bullone permette di smontare e rimontare in gran velocità , cosa che con la saldatura o il metodo ad incastro non risulta possibile.

TIRANTI
I tiranti sono altri elementi strutturali di grande importanza costituiti da un cavo, da una barra e da un elemento prismatico molto snello. Come ci suggerisce il termine sono adibiti per essere soggetti a trazione e in una costruzione svolgono il ruolo di contrastare le spinte prodotte da altri elementi della struttura come archi o volte.

I tiranti sono spesso inseriti nelle costruzioni in muratura, in particolare nelle zone dove la frequenza sismica è particolarmente elevata. Il loro inserimento nelle scatole murarie permette infatti di aumentare notevolmente le connessioni tra pareti, così da evitare il rischio di collasso durante i terremoti.

Dopo aver scoperto queste importanti nozioni sugli elementi che reggono in piedi pressoché tutte le grandi costruzioni umane, spero che la prossima volta che vi troverete di fronte alla Tour Eiffel o al ponte di Rialto vi ricorderete di cercare attentamente e segretamente i piccoli bulloni, viti e tiranti che le rendono tra le più importanti e maestose opere architettoniche umane.